Manutenzione nella GDO. Strategie per la conduzione efficiente degli asset e la gestione in sicurezza degli interventi tecnico-manutentivi: l’esperienza di Bennet

Webinar:

Lunedì 22 Novembre alle 15.00

Abstract:

La strategia di manutenzione dei propri asset è determinante per garantire il successo del proprio business. Ma altrettanto importante, se non maggiore, è l’impatto di questa sulle tematiche relative alla sicurezza di chi quegli asset deve manutenerli e dei loro utilizzatori finali.
Un recente studio della Colorado State University riporta come i costi totali riconducibili agli infortuni sul lavoro si aggirino intorno ai 128 miliardi di dollari worldwide. Mentre i costi associabili alla mancanza di produttività legata a un singolo infortunio sono stimati in circa 30.000 dollari.
Ma come si può ridurre il tasso di infortuni che si verificano durante le attività di manutenzione? Sicuramente attraverso l’adozione di pratiche standardizzate, la formazione dei manutentori e la diffusione di informazioni precise relative all’asset sui quali si dovrà operare.
È fondamentale poter specificare sull’Ordine di Lavoro i dettagli tecnici dell’asset, che derivano da un corretto processo di censimento, le operazioni da svolgere e con quale sequenza, il responsabile delle attività, gli eventuali ricambi necessari e, soprattutto, rendere disponibili anche in mobilità tutti i documenti che possono essere utili al manutentore.
Integrare al CMMS uno strumento che possa tenere aggiornate le qualifiche dei tecnici, i loro percorsi formativi e i periodi di validità delle certificazioni conseguite è altrettanto fondamentale. Tornando all’OdL, assegnare un’attività a un tecnico che sia effettivamente in grado di portarla a termine in sicurezza è presupposto fondamentale.


Relatore: Stefano Landini, Coordinatore BU Asset Management, Zucchetti

Laureato in Economia Aziendale a Genova, Stefano Landini ha al suo attivo esperienze imprenditoriali e manageriali in aziende del settore IT, in ambito Health & Facility. Dopo una lunga collaborazione con il gruppo IB, nel 2015 entra a far parte del gruppo Zucchetti in qualità di CEO di Zucchetti Facility, specializzata nella produzione di software per la gestione manutentiva ed energetica di asset immobiliari, ospedalieri e industriali.
Dal 2018 è coordinatore della BU Asset Management, che ha accentrato all’interno del gruppo le attività di Zucchetti Facility, con l’intento di rafforzare l’integrazione applicativa e commerciale con le altre soluzioni dell’offerta Zucchetti.


Relatore: Valerio Cortese, Senior Consultant, Gruppo Bennet

Dopo alcune brevi esperienze giovanili, Valerio Cortese entra in Iper nel 1988. Nel 1990 assume il ruolo di Responsabile Sistemi Informativi e in questa funzione, condotta per ben 28 anni, partecipa alla crescita della Azienda e alla sua affermazione nel panorama del retail italiano, sviluppando con il suo team progetti innovativi in ambito tecnologico, organizzativo e di business.
Dal 2018 opera nella libera professione e in questa veste collabora tra gli altri con il Gruppo Bennet per il quale ha supportato una serie di progetti in ambito amministrativo e per ultimo il progetto ZMaintenance di Zucchetti.